Progetto ReliVe-L

Zucca Berrettina di Lungavilla (PV)Il progetto “Buone pratiche per il recupero, la coltivazione e la valorizzazione di cultivar locali tradizionali lombarde (ReliVe-L)” si svolgerà da novembre 2017 ad aprile 2019 ed avrà come obiettivo principale quello di migliorare le conoscenze in merito alle caratteristiche delle cultivar tradizionali lombarde, al fine di promuoverne la coltivazione ed incrementarne i possibili sbocchi commerciali.
ReliVE-L è un progetto finanziato da Regione Lombardia nell'ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 (Misura 1 “Trasferimento di conoscenze e azioni di informazione”) a cui partecipano l’Università degli Studi di Pavia (Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente) e l'Università degli Studi di Milano (Centro di Studi Applicati per la Gestione Sostenibile e la Difesa della Montagna, Dipartimento di Scienze Agrarie e ambientali - Produzione, Territorio, Agroenergia).
Nell'ambito di questo progetto, UNIMONT - centro d'eccellenza dell'Università degli Studi di Milano - organizzerà ed erogherà una serie di seminari rivolti a tutti coloro che sono interessati alla coltivazione di cultivar di montagna tradizionali o poco diffuse, ma che possono essere una fonte di reddito per le aziende agricole montane multifunzionali. 
Tutti i seminari, disponibili gratuitamente ed aperti al pubblico, potranno essere fruiti sia in presenza presso l'Aula Magna dell'Università della Montagna, sia da remoto attraverso un'aula virtuale che UNIMONT mette a disposizione del pubblico. Il primo seminario, dal tema Le principali specie cerealicole di montagna”, si svolgerà giovedì 23 novembre alle ore 15.30, e rientra in un ciclo di seminari che hanno come focus la valorizzazione dei cereali minori di montagna.

Custodiamo la Valsessera vince il premio Marcello Meroni

Custodiamo la ValsesseraL'Associazione di volontariato “Custodiamo la Valsessera”, vince nella sezione Ambiente,  la decima edizione del premio Marcello Meroni, dedicato a chi, in ambito montano, riesce a essere un esempio positivo.
L’associazione è nata con le finalità di: difendere la Valsessera dalla costruzione di nuove dighe e relative opere accessorie, difendere la portata naturale e lo stato ambientale del torrente Sessera, tutelare fauna e flora di pregio presenti, valorizzare il contesto ambientale, informare la popolazione circa le conseguenze ambientali e socio-economiche riguardanti la realizzazione di nuovi invasi, documentare l’eccessivo uso e sperpero di acqua dell’agricoltura risicola che chiede sempre di più alla montagna.
 
Premio MeroniPer il suo pluriennale impegno volto alla salvaguardia del patrimonio naturale e culturale della valle prealpina biellese. Un azione incisiva che si è espressa su più fronti, tenendo però come priorità l’opposizione ai cantieri di una nuova diga che sostituirebbe l’attuale Diga delle Miste. La battaglia contro il nuovo sbarramento ha avuto carattere multiforme: raccolta firme, stesura di un ricorso depositato al Tribunale delle Acque Pubbliche, organizzazione di incontri pubblici e convegni per sensibilizzare e informare l’opinione pubblica. Ed è riuscita infine a raccogliere l’appoggio del Cai Valsesia, dell’Anpi e di altre associazioni. Ora tutte in attesa dei pronunciamenti degli organi preposti.

Erbe di Montagna

Erbe di MontagnaErbe di montagna è una azienda artigiana del Cuneese specializzata nella lavorazione, nella miscelazione e nella trasformazione di erbe aromatiche e officinali, spezie, te, tisane e riso. L'Azienda, a conduzione familiare, fondata e guidata dai dottori Samantha Baghino e Simone Braguzzi, entrambi Chimico Farmacisti, ha sede a Pianfei (CN), nella meravigliosa cornice della fascia pedemontana delle Alpi Marittime, in un'antica cascina ristrutturata dove si svolge l'intera produzione.
Rimanere legati al nostro territorio e alle sue ricette, nel giusto equilibrio tra tradizione ed innovazione; seleionare accuratamente le materie prime; mettere la nostra impronta caratterizzante in ogni prodotto che realizziamo; dedicare il giusto tempo ad ogni fase di lavorazione e la giusta importanza all'uomo, artefice insostituibile di tutte le fasi produttive; utilizzare energia pulita, rispettare le risorse e ciò che la natura ci offre.

Leggi tutto

Rabogliatti Sport

Rabogliatti SportRabogliatti Sport, storico negozio di articoli sportivi, abbigliamento, noleggio di attrezzatura sportiva e qualificato laboratorio di riparazione materiale sciistico e snowboard, da oltre quaranta anni, con professionalità, competenza, simpatia e cordialità, fornisce ai clienti e agli sportivi una selezionala gamma di prodotti
Il negozio Rabogliatti Sport si trova a Macugnaga (VB) , a pochi metri dalla piazza principale di Staffa, nelle vicinanze le funivie Alpe Bill Monte Moro. Possibilità di parcheggio per i clienti.

Rabogliatti Sport
Via Monte Rosa, 36
Tel: 0324 65112 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Bressanone è la Città alpina 2018

Bressanone-Brixen (Bz)  è la nuova “Città alpina dell’anno” del 2018. La città rappresenta il centro regionale di uno dei principali complessi vallivi della Provincia autonoma di Bolzano. La vivace città alpina, che conta circa 22.000 abitanti, ha ottenuto il titolo grazie a diversi meriti e ai suoi ambiziosi obiettivi. Secondo la motivazione della Giuria internazionale, la città presenta successi sostenibili in particolare per quanto riguarda una politica alpina capace di futuro, orientamenti innovativi e per sapersi proporre come destinazione modello in una posizione cruciale tra città e montagna. Inoltre Bressanone attua in modo mirato strategie della Convenzione delle Alpi e fa emergere elementi promettenti per il futuro. Con il riconoscimento internazionale di “Città alpina dell’anno 2018” la città di Bressanone succede a Tolmezzo (I/2017), Tolmino (Sl/2016) e Chamonix (F/2015).
 

Ristorante WengwaldHutte

Ristorante WengwaldHutteUna baita in montagna posta a 2000 mt presso il Ghiacciaio del Belvedere che scende dalla maestosa Est del Monte Rosa. Completamente costruito in legno, il Ristorante WengwaldHutte permette di riscoprire antiche usanze e tradizione alpine ed è un punto di riferimento per tutti gli appassionati di montagna, sciatori ed escursionisti che frequentano il Monte Rosa e la valle Anzasca in ogni stagione.
raggiungibile con la comoda seggiovia che parte da Pecetto di Macugnaga, il rifugio dispone di una grande terrazza soleggiata con servizio bar e ristorante. Qui potete assaporare aperitivi, piatti semplici e genuini della cucina piemontese, ossolana e mediterranea, dolci fatti in casa e una grande scelta di vini.Per informazioni e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.