Questo sito utilizza i cookies per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web.
Continuando ad utilizzare il nostro sito fornite il vostro consenso all'utilizzo dei cookies.

Alpeggi, alpigiani, formaggi della Valle d’Aosta

Il nuovo lavoro di Marzia Verona, edito da Monterosa Edizioni, coniuga il piacere di una bella passeggiata con la scoperta della vita d’alpeggio e della produzione casearia. 
Alpeggi, alpigiani, formaggi della Valle d’AostaGli alpigiani, protagonisti del libro, raccontano la loro vita: il lavoro che durante la stagione estiva inizia ben prima dell’alba e termina quando è già notte, le tradizioni che stanno scomparendo, gli ostacoli che ogni giorno bisogna superare, la passione per gli animali, per i combats e le reines, le vacche regine dei combattimenti e della produzione lattifera, l’orgoglio per l’arte casearia.Anche se molto mutato nell’ultimo secolo, il settore zootecnico è ancora un importante elemento dell’economia e del tessuto sociale della Valle d’Aosta. Ogni vallone, anche il più difficile da raggiungere, d’estate risuona ancora di muggiti, belati e del suono delle campane. Il libro propone 23 itinerari escursionistici, che hanno come meta i più caratteristici, panoramici e interessanti alpeggi dove si producono e in molti casi si vendono differenti tipologie di formaggi sia di latte vaccino che caprino: fontina, formaggio valdostano, serac, brossa, tome stagionate e formaggette fresche.Gli itinerari, dettagliatamente descritti, sono tutti facili e alcuni abbastanza brevi. Al ritorno l’escursionista non porterà con sé soltanto un gustoso formaggio d’alpeggio ma anche la scoperta di un paesaggio montano “naturale” che in realtà è frutto di secoli di lavoro da parte dell’uomo, l’incontro con gli alpigiani, custodi dei luoghi dove trascorrono gran parte dell’estate avendo cura dei loro animali, e con i casari depositari di un sapere antico che in altri luoghi va perdendosi.
Il libro è corredato da 90 fotografie a colori e da una cartina della Valle d’Aosta.
Marzia Verona torinese di nascita ma valdostana di recente adozione, da sempre appassionata di montagna e fotografia, inizia a interessarsi di allevamento durante gli studi universitari in Scienze Forestali e Ambientali. 
Dal 2003 frequenta il mondo degli allevatori, ha praticato anche l’attività di pastore per un breve periodo, alleva capre e cura un blog molto seguito.
Ha scritto diversi libri sull’argomento tra cui : Vita d’alpeggio (Blu Edizioni, 2006), Dove vai pastore? (Priuli&Verlucca, 2006), Di questo lavoro mi piace tutto (L’Artistica Editrice, 2012), il romanzo Lungo il sentiero (L’Artistica Editrice, 2013), la raccolta fotografica Pascolo vagante 2004-2014 (L’Artistica Editrice, 2014),il saggio Storie di pascolo vagante (Laterza Editori, 2016), Capre 2.0 Una tradizione antica che torna attuale (Blu Edizioni, 2017).
Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per interviste: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
MonteRosa edizioni
Via della Reita
828836 Gignese (VB)
Tel. 3471939936 
www.monterosaedizioni.it